mysqli_close($conn);
mysqli_close($conn);
con lo Sport
ARCHIVIO NEWS

Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in D:\inetpub\webs\isicenterit\isicenter\contents\news.php on line 39
DATA: 20/05/14 - Parco fotovoltaico Un mega progetto al capolinea del tram

Il consigliere regionale Piero Ruzzante, la candidata del Pd alle Comunali, Anna Abbate e i titolari dell’azienda padovana Casa Isi Più, che fa parte del gruppo Italian Solar Infocenter, Matteo e Sergio Benetello, ieri mattina, hanno presentato, al capolinea nord del tram di Pontevigodarzere, il progetto per realizzare un nuovo parco fotovoltaico, con una potenza di 1 megawatt, su tutta l’area, limitrofa, dove sono a disposizione degli utenti 700 posti-auto. E’ un progetto rivoluzionario perché, una volta realizzato, l’energia prodotta dai futuri pannelli permetterebbe di ridurre il consumo di energia elettrica del tram di 280.560 euro all’anno. I benefici globali del nuovo parco fotovoltaico non andrebbero solo a vantaggio del tram perché, ogni anno, entrerebbero nelle casse del Comune tutta una serie di utili, destinati a crescere con il passare del tempo. Con dati alla mano, il tecnico Matteo Benetello ha dimostrato che, in 25 anni, di fronte all’investimento iniziale (euro 3.300.000) che sarà totalmente autofinanziato, si otterrà un risparmio energetico di oltre 3 milioni di euro. Già alla fine del primo anno si arriverà ad un bilancio in attivo di 1.700 euro, mentre, dopo i 25 anni previsti, il guadagno accumulato arriverà, addirittura, a 3.264.101 euro. La copertura con i pannelli solari sulla superficie di 7.000 mq2, porterà, naturalmente, degli effetti notevoli sull’ambiente dal momento che, sempre nei 25 anni presi in considerazione, non saranno più consumati 5610 tep (tonnellate equivalenti di petrolio) e non saranno emesse in atmosfera 16.000 tonnellate di C02( ossido di carbonio ), pari a circa cinque ettari di bosco. «Naturalmente i vantaggi del nuovo parco fotovoltaico, realizzato dall’azienda guidata dai Benetello, che, poi, è la stessa che ha costruito quello del maxi-parcheggio davanti allo Stadio Euganeo, saranno anche di ordine pratico», ha sottolineato Piero Ruzzante, «attualmente, infatti, le auto, anche in piena estate, quando il sole raggiunge temperature africane, diventano bollenti. La copertura con i pannelli solari sovrastanti le terrà, invece, continuamente all’ombra. Il business plan parla chiaro. Tale investimento rappresenta un vantaggio per la città anche perché un parco fotovoltaico bis potrà essere realizzato al parcheggio del capolinea sud del tram. A tale proposito invito anche la Regione a partecipare, con ecoincentivi, a tale progetto». Totalmente a favore del progetto anche Anna Abbate. «Da sempre sono impegnata sul fronte ambientalista ed ecologista», ha detto Abbate, «sono scelte come queste a rendere, effettivamente, la città più pulita e, quindi, più sana sotto tutti i punti di vista». Felice Paduano 17 maggio 2014